+ ANPI Voghera | Voghera: un gran bel Venticinqueaprile

Menu:

Iscrivetevi

all'ANPI

Tutte le indicazioni su come e perché iscriversi all'ANPI.

informati!!!

 

 
galleria fotografica

GALLERIA
FOTOGRAFICA


       

Visita il blog dei ragazzi del collettivo studentesco dell'ANPI di Voghera

Collettivo Jacopo Dentici

Collettivo Jacopo Dentici
-Blog-




   Voghera: un gran bel Venticinqueaprile

25 Aprile 2011


È stata proprio bella e partecipata
la manifestazione provinciale di
Voghera per ricordare e festeggiare
il 66.mo anniversario della
Liberazione
.
L’iniziativa è stata organizzata dalle
associazioni partigiane ANPI,
FIVL, APC, FIAP
, dall’ANED e dal
Comitato vogherese "per dignità,
non per odio"
.
La scelta di Voghera per celebrare il
25 Aprile, con un evento
provinciale, è presto detto.
A fine settembre 2010, proprio nella
piazza intitolata alla Liberazione
e a ridosso del Castello visconteo,
già luogo di reclusione e di
passaggio per la deportazione
nei campi nazisti di antifascisti,
partigiani, patrioti, cittadini ebrei,
è
stata collocata una targa in ricordo
di sei appartenenti a formazioni
armate della RSI quali Brigata nera e Sicherheits.
Questa manifestazione è stato
l’ultima atto (fino ad oggi) di una
serie di iniziative con cui la Voghera
democratica ed antifascista ha "gridato" la sua indignazione per un atto che sfregia la città e
tutto l’Oltrepo pavese, una scelta presa dall’amministrazione precedente, ed avvallata e
portata avanti da quella odierna, (entrambe di centro-destra) che mischia insieme interessi
politico-elettorali di bassa lega con dei fini prettamente revisionistici.
Il rigetto della parificazione tra partigiani e repubblichini, ed i valori e gli ideali di chi, uomini
e domne, che con la loro scelta e il "coraggio del no", hanno conquistato, ieri, per tutti, oggi per
noi
, Libertà e Democrazia, sono stati i fili conduttori dei vari interventi che si sono succeduti
durante il pomeriggio.
Dal palco hanno preso la parola Pasquale Cinefra (Presidente ANPI Alessandria), Mario Cravedi
(Presidente ANPI Piacenza), Annamaria Casavola (Storica - Museo di via Tasso), Serena Savini
(giovane "resistente"), Antonio Sacchi (responsabile settore cultura Provincia di Pavia), Guido De
Carli
(presidente nazionale FIVL), Antonio Corbeletti (Presidente ANPI Voghera) e Carla Nespolo
( Vice Presidente nazionale dell’ANPI e Presidente dell’Istituto per la storia della Resistenza e della
società contemporanea della provincia di Alessandria
).
Sono stati letti i messaggi inviati da Raffaele Morini (Presidente nazionale APC) e da Carlo
Smuraglia
(Presidente Nazionale dell’ANPI).
Si sono udite parole che hanno sottolineato le speranze, i sogni, gli ideali di quei ragazzi di
allora
, che sono poi i sogni dei ragazzi di oggi. Una vita fatta di Dignità morale, umana,
sociale
. Si è parlato di come l’Italia fondata sui valori dell’antifascismo, e sanciti dalla nostra
Carta Costituzionale, non può chiudere gli occhi davanti alla richiesta di "una vita degna
di essere vissuta"
che ci proviene dalle sponde africane del mediterraneo (erano presenti sul
palco tre ragazzi tunisini provenienti da Lampedusa).
Si è parlato dei "partigiani di oggi" e si è fatto un nome: Vittorio Arrigoni.
Erano presenti i gonfaloni di molti comuni del pavese e quello della provincia di Pavia, ma soprattutto era presente tanta gente (di tutte le età), perchè a Voghera era giusto esserci.
A chi, in tono di scherno e di spregio per questo 25 Aprile, ha augurato una "Buona pasquetta", possiamo rispondere tranquillamente che la Voghera democratica ed antifascista, le delegazioni
delle sezioni ANPI della Provincia, le associazioni presenti e tanti cittadini comuni hanno
saputo e voluto passare una bella, gioiosa, allegra, solidale "pasquetta resistente".
Alle 17,30 si è creato un corteo che ha raggiunto il Cinema Teatro Arlecchino, dove è stato
proiettato il film documentario "Arturo - Oltrepo Pavese, Milano, Dongo", storia di Giacomo
Bruni
, nome di battaglia "Arturo", ( partigiano della Brigata Crespi), oggi Presidente Onorario
della Sezione ANPI di Zavattarello
.
Ricordiamo che a questa importante manifestazione il sindaco (Carlo Barbieri) e la Giunta
Comunale
hanno negato l’invio del gonfalone della città, rifiutando inoltre la concessione del
palco e delle sedie (richieste presentate dalle associazioni partigiane).

 

Per visionare la gallerie di immagini relative alla Manifestazione provinciale del
25 Aprile 201 a Voghera clicca qui

 

 

Segnaliamo che nella manifestazione del mattino, organizzata dal comune di Voghera, per le
ripetute offese arrecate alle radici antifasciste della nostra libertà e della Costituzione dal
Sindaco e dall’attuale maggioranza di Palazzo Gounela (a cominciare dalla posa della targa
ai repubblichini e sicheraisti
al Castello, per proseguire con il nostro gonfalone sempre assente
dalle commemorazioni degli eccidi in cui sono caduti i partigiani vogheresi , con la totale
mancanza di iniziative da parte del Comune per la "Giornata della Memoria" - 27 gennaio e
per quella del "Ricordo - 10 febbraio) le associazioni partigiane e il Comitato "per dignità, non per odio", dopo aver reso omaggio ai caduti per la libertà nella lotta contro
il nazifascismo
, si sono rifiutate di partecipare sia al corteo sia all’orazione ufficiale,
chiedendo ai cittadini vogheresi di aderire a questa presa di posizione.
Crediamo proprio, senza temere l’ombra di alcuna smentita (visto l’esiguità del corteo
istituzionale
), che questa indicazione sia stata seguita da tutta la popolazione presente.

Torna alla Raccolta Notizie 2011