Testata  

SANT'ANNA DI STAZZEMA “CELEBRATO IL 67° ANNIVERSARIO DELLA STRAGE NAZIFASCISTA”

Durante le celebrazioni del 67º anniversario dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema il Sindaco di Stazzema, Michele Silicani, ha lanciato un appello a tutti i comuni, le province e le regioni d’Italia invitandole ad aderire alla Fondazione Parco Nazionale della Pace. “È un invito ufficiale quello che rivolgo da questo luogo sacro a tutti i colleghi sindaci, ai presidenti delle province e delle regioni -ha detto Silicani -: mandate fin dai prossimi giorni l’adesione formale al Parco della Pace come soci partecipanti, senza contributi economici ma collaborando in attività, progetti ed iniziative comuni nel segno della pace e della memoria”.

I Messaggi dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano; dal Presidente della Camera, Gianfranco Fini: dal Presidente del Senato, Renato Schifani.

IL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO, nella ricorrenza del sessantasettesimo anniversario dell’eccidio nazista di Sant’Anna di Stazzema, ha inviato al Sindaco, Michele Silicani, un messaggio di partecipe saluto a tutti i convenuti alla commemorazione e all’intera comunità’ stazzemese “nel ricordo di una tragedia che rinnova ancora oggi il senso di un dolore profondo, nel quale la pietà e la commozione si legano alla lucida consapevolezza dell’orrore della guerra e delle immani sofferenze patite dalle popolazioni civili".
“La vostra terra generosa - aggiunge il Capo dello Stato - seppe scrivere pagine altissime di eroismo e sacrificio nella luminosa stagione della Resistenza, che pose le basi materiali e morali per un nuovo Risorgimento nazionale e la riconquista della libertà e della democrazia. Il sacrificio dei tanti caduti, combattenti e civili, si lega così, nel segno dell’amore per l’Italia, ai martiri della nostra indipendenza che in quest’anno celebrativo abbiamo ricordato e onorato. Da Stazzema si leva oggi forte il monito a non dimenticare, affinchè mai piu’ si ripetano le terribili vicende che toccarono il culmine nel periodo della feroce occupazione tedesca offendendo e calpestando i diritti e la dignità delle genti".
“Il commosso omaggio ai nostri morti - conclude Napolitano - deve farsi responsabile impegno ad alimentare e rafforzare, specialmente nei giovani, il valore della pace, che ciascuno è chiamato a difendere attraverso il dialogo, la tolleranza e il rispetto reciproco".

IL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA CAMERA, GIANFRANCO FINI.
Il Presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini, scrive a Silicani: “Gentile Sindaco, desidero rivolgere a Lei e a tutta la cittadinanza la mia più intensa partecipazione ideale alle celebrazioni organizzate nella ricorrenza del 67esimo anniversario del barbaro eccidio di 560 cittadini innocenti a Sant’Anna di Stazzema. Il forte impegno delle Istituzioni e della società civile, volto ad affermare i valori della democrazia e del dialogo, è oggi la prova più evidente che la memoria di quella strage e dei tanti italiani che con eroismo e coraggio lottarono per restituire all’Italia il bene supremo della libertà e della dignità nazionale, non e’ andata dispersa, ma ha arricchito la nostra coscienza civile e costituisce il fondamento della nostra Costituzione repubblicana.
Nell’esprimere ai familiari delle vittime ed a tutti i superstiti del massacro di Sant’Anna di Stazzema i sensi della mia solidarietà, invio a Lei, alle autorità presenti e a tutti i partecipanti i miei cordiali saluti".

IL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DEL SENATO, RENATO SCHIFANI
“Anche quest’anno mi preme esprimere la mia adesione ideale alla cerimonia di commemorazione delle 560 vittime innocenti della violenza e della barbarie. Desidero ancora una volta ricordare il loro sacrificio e lodare l’impegno con cui tenete vivo il loro ricordo". Così il Presidente del Senato, Renato Schifani, nel messaggio inviato al sindaco. “Mantenere viva la memoria del passato, della resistenza e della lotta contro il nazifascismo - scrive il Presidente Schifani a Michele Silicani - continua ad essere un dovere morale per tutti noi e rappresenta una preziosa occasione di riflessione sulle tematiche del rispetto reciproco e della pacifica convivenza. Nel ribadire la necessità di affermare sempre e con forza, attraverso la memoria, la nostra fede nei valori di libertà e giustizia, rivolgo a lei e a quanti interverranno alla cerimonia un ringraziamento particolarmente sentito".

Vannino Chiti ha concluso il suo intervento con un appello al Governo sul Parco Nazionale della Pace affinché mantenga gli impegni economici presi: “Invito il governo a mantenere l’impegno preso e a comunicare al sindaco di Sant’Anna di Stazzema e all’amministrazione locale e la disponibilità a ripristinare i fondi dovuti. La legge 381/2000, che istituisce il Parco Nazionale della Pace di Sant’Anna ed assegna un contributo annuale di 50mila euro per le spese di funzionamento, manca da due anni di copertura. La celebrazione dell’anniversario dell’eccidio sia occasione per garantire le risorse a sostegno di una istituzione che svolge un’attività fondamentale nei confronti della memoria e delle giovani generazioni”.

Il sindaco di Torino Piero Fassino che ha tenuto il discorso ufficiale di commemorazione, ha reso omaggio ai Martiri. “Siamo qui per ricordare, con la consapevolezza che la nostra libertà ha bisogno della libertà delle donne e degli uomini di tutto il pianeta.
Dobbiamo essere a fianco di tutti coloro che ogni giorno, in ogni parte del mondo, pagano con le loro sofferenze e con la vita la battaglia per la democrazia e la libertà. Il tempo non può far venir meno il dovere
della memoria”

Negli allegati articoli sui giornali l’Unita video http://video.unita.it/ideare_handler.php?id=http%3a%2f%2fwww%2eyoureporter%2eit%2fview_video%2ephp%3fviewkey%3d1c5082cab1c2c8ac30ae4e10d1001026Gerina - Pieri e Giustolisi, Il Tirreno.

  25.08.11 10:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Celebrazioni, Antifascismo, Resistenza, Comitati Provinciali, Novità, Memoria, Anniversari, Commemorazioni, Neofascismo, Cultura
Gennaio 2022
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: Open-source blog