Testata  

SPECIALE LABOUR FILM FESTIVAL VIII EDIZIONE

Dal 13 settembre al 4 ottobre 2012 torna con l’VIII edizione il Labour Film Festival , la rassegna di cinema e lavoro promossa da Cisl e Acli Lombardia con il Cinema teatro Rondinella di Sesto San Giovanni.

La manifestazione, giunta all’ottava edizione, si propone di promuovere delle occasioni di riflessione sui temi del lavoro e sociali attraverso il cinema.

Le proiezioni, per sette serate e tre pomeriggi, si tengono presso il cinema teatro Rondinella, in Viale Matteotti 425, a Sesto San Giovanni.

Anche quest’anno il ricco programma del festival si articola su tre sezioni: Labour.Short , dedicata ai cortometraggi; Labour.Doc , con la presentazione dei documentari, e Labour Film , dedicata ai lungometraggi di fiction.
“Attraverso questa iniziativa la Cisl lombarda conferma il proprio impegno per una maggiore presenza dell’organizzazione in un ambito culturale suggestivo come quello del cinema – sottolinea il segretario generale della Cisl Lombardia, Gigi Petteni -. Le pellicole proposte nella rassegna sono occasione di riflessione sui temi che riguardano il lavoro, la crisi e le sue conseguenze e si aprono ad un pubblico che non sempre il sindacato riesce a coinvolgere nelle proprie attività più consuete”.
Si inizia giovedì 13 settembre, alle ore 20, con “The last farmer” , documentario di Giuliano Girelli che affronta il tema del rapporto tra globalizzazione, neoliberismo e agricoltura contadina, e si prosegue con “L’industriale” di Giuliano Montaldo. Lunedì 17, cuore della serata sarà “Le nevi del Kilimangiaro” , lungometraggio francese diretto da Robert Guediguian. La serata prevede la partecipazione di Gigi Petteni e del presidente della Acli regionali, Giambattista Armelloni .
Per la sezione “i mestieri del cinema”, giovedì 27 settembre interviene la regista Silvia Lombardo con il film “La ballata dei precari”. Altri due autori sono attesi al festival: lunedì 24 Marina Spada parlerà del suo “Il mio domani”, mentre Alessandro Penta , giovedì 4 ottobre, sarà presente alla visione di “Ippocrate 45”.
I retroscena della grande crisi finanziaria narrati dallo statunitense Jeffrey C. Chandor in “Margin call” e le manipolazioni degli istituti di credito mostrati nella pellicola francese “Tutti i nostri desideri” completano la rassegna.
Complessivamente il Labour Film Festival 2012 si articola su ben 29 proiezioni e 20 proposte tra film, documentari e corti.
Si tratta probabilmente del più importante appuntamento nazionale di questo genere con al centro i temi del lavoro e sociali e vede il contributo di media partner come Avvenire , Il diario del lavoro , Radio Marconi , Conquiste del lavoro , Labor Tv e Job . Il servizio per la Pastorale sociale e il lavoro della Diocesi di Milano, il Comune di Sesto San Giovanni e Europa Cinema hanno concesso il loro patrocinio. Tra i collaboratori figurano BiblioLavoro, Lombardia Servizi e Circolo Acli San Clemente.
Lo scorso anno circa un migliaio di persone ha assistito alle diverse proposte. Il costo del biglietto unico per le proiezioni serali è di 4 euro, mentre le proiezioni pomeridiane, rivolte in particolare alle persone anziane, con la riproposizione di alcune delle pellicole più interessanti, è di 3 euro.

  04.10.12 20:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Commenti e dibattiti, Comunicati, Spettacoli, Novità, Memoria, Lavoro, Cultura
Settembre 2020
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: CMS with Bootstrap