Testata  

LA STORIA DEL PINO ARGENTATO E I MOTIVI DELLA SUA CHIUSURA

Sesto San Giovanni, CHIUDE IL DANCING PINO ARGENTATO.

Così ha deciso il sindaco Di Stefano

La storia pluridecennale del Circolo Cooperativo Anpi e del Dancing Pino Argentato arriva improvvisamente a conclusione con le elezioni dello scorso giugno. La giunta di centrodestra uscita vincitrice dalle elezioni con il sindaco Roberto Di Stefano in testa decidono di “colpire” associazioni e luoghi, simboli della cultura democratica e antifascista della nostra città.

Nel mirino ci sono, tra gli altri, proprio il Dancing Pino Argentato e il Circolo Cooperativo Anpi, che ad oggi ha sempre regolarmente pagato l’affitto al Comune.

Il sindaco e la giunta decidono unilateralmente di accantonare il “progetto di finanza” che il Circolo Cooperativo Anpi e la G.D.S. Caffè degli Artisti hanno presentato, in accordo con il Comune, per rinnovare e riqualificare tutto il complesso di Villa Zorn, compreso il Dancing Pino Argentato. Progetto che è costato agli operatori molte energie e ingenti risorse economiche, oltre che infinite riunioni con gli uffici tecnici del Comune e con la Soprintendenza delle Belle Arti (che proprio ai primi di aprile 2018 ha inviato il proprio parere favorevole). Doveva solo essere approvato in Giunta e in Consiglio comunale.

Che cosa fanno il Sindaco Di Stefano e la Giunta di centrodestra?

Chiedono al Circolo Cooperativo Anpi di versare direttamente al Comune 70.000 euro, monetizzando alcuni interventi che il Circolo Cooperativo Anpi avrebbe dovuto realizzare negli anni all’interno del “Progetto di finanza”, in seguito alla sua approvazione.

Decidono poi di “mettere a bando” i locali del ristorante e del dancing, ben sapendo che il Circolo Cooperativo Anpi non potrà partecipare al bando, essendone automaticamente escluso in quanto considerato debitore proprio dei 70.000 euro che avrebbe dovuto investire nel corso degli anni all’interno del “Progetto di finanza”.

Contro questa decisione immotivata il Circolo Cooperativo Anpi ha comunque deciso di opporsi per vie legali, contestando sia il merito che l’entità della richiesta.

A questo punto che cosa succede?

Al Circolo Cooperativo Anpi, privato della sua attività principale, e cioè la gestione del Dancing Pino Argentato, non resta che essere messo in liquidazione.

Viene così scritta la parola “fine” su una bella storia di incontro, di svago e di socializzazione a cui hanno preso parte, dal 1947 al 2017, tante generazioni di sestesi, uomini e donne, giovani e anziani. Il tutto, è bene ricordarlo ancora una volta, grazie all’impegno profuso per tutti questi settanta anni da decine di volontari del Circolo Cooperativo Anpi, che si sono fatti anche carico di tutti i lavori di manutenzione straordinaria e ammodernamento della pista da ballo.

E nel futuro?

Non ci saranno più tante iniziative sociali e ricreative che trovavano il loro fulcro nel Dancing Pino Argentato e nella Villa Zorn.

Solo per citare le più importanti: chiude i battenti “Sesto in fiore” che riempiva di colori il 25 Aprile, non ci sarà più il Ballo del Primo Maggio, festa del lavoro, salta definitivamente il Ballo, con rinfresco, del 2 giugno, festa della Repubblica. Ma, soprattutto, sarà più povera l’estate dei tanti sestesi che non hanno la possibilità di andare in vacanza e che sono costretti a passare i mesi estivi in città.

Dopo tante edizioni cala il sipario su “Estate Insieme” e, in uno solo colpo, i sestesi verranno privati della “Tombolata” del martedì, del “Pranzo di Ferragosto” per gli anziani, della Festa di fine Estate, e delle tante serate danzanti che hanno visto volteggiate sulla pista da ballo del Pino Argentato migliaia di coppie.

 

  24.05.18 22:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Attività in Lombardia, Commenti e dibattiti, Comunicati, Sezioni, Novità, Memoria, Testimonianze, Solidarietà, Cultura
Settembre 2018
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: Free blog engine