Testata  

"IL DECRETO DEL MINISTRO SALVINI PRODUCE SOLO PAURA E DISCRIMINAZIONE"

Dichiarazione della Presidente nazionale ANPI, Carla Nespolo, sul decreto in materia di immigrazione e sicurezza approvato dal Consiglio dei Ministri

Altro che Italia più sicura! Il decreto anti-migranti approvato dal Consiglio dei Ministri aumenterà il numero di clandestini perché limita enormemente il diritto di asilo; fa apparire il migrante come tale “diverso” e pericoloso riducendo così la gigantesca questione sociale dell'immigrazione ad un problema di ordine pubblico; introduce una sorta di apartheid giuridico per i richiedenti asilo i quali, se condannati in primo grado, si vedranno negare tale richiesta, mentre le leggi e la Costituzione sanciscono il principio di non colpevolezza finché la sentenza non è definitiva. Tutto il decreto è ispirato all'idea del castigo e della punizione, mentre il tema più importante da affrontare oggi è l'integrazione dei migranti nella vita quotidiana della società italiana, unica vera strada per garantire la sicurezza di tutti. Così si accrescono paure e xenofobie e si incentivano comportamenti razzistici e discriminatori, come già da troppo tempo avviene, anche a causa della campagna di odio verso gli stranieri (ma solo quelli poveri) perseguita dal Ministro dell'Interno. Sconcerta in questo quadro la colpevole acquiescenza dei membri 5Stelle del governo.

 

Carla Nespolo - Presidente nazionale ANPI

 

25 settembre 2018

 

  25.09.18 11:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Comunicati, Novità, Razzismo, Memoria, Solidarietà, Neofascismo, Democrazia, Costituzione e Diritti
Ottobre 2019
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: Blog software