Testata  

29 OTTOBRE 2015: CI LASCIAVA TINO CASALI

29 OTTOBRE 2015: CI LASCIAVA TINO CASALI

Tre anni fa, il 29 ottobre 2015, ci lasciava Tino Casali. Casali ha rappresentato, per oltre quarant'anni, come Presidente dell'ANPI Provinciale di Milano e poi come Presidente nazionale, l'antifascismo non solo milanese, e ha svolto una instancabile azione a difesa delle istituzioni democratiche e della Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza.

Partigiano nella Francia meridionale dopo l'8 settembre 1943, Casali rientra in Italia nei primi mesi del 1944 e partecipa alla Resistenza nelle formazioni Garibaldi dell'Oltrepò Pavese. Alla vigilia dell'insurrezione diviene commissario di guerra della Divisione d'assalto "Antonio Gramsci". Questa formazione di montagna, equipaggiata e armata con mezzi pesanti, dopo aspri combattimenti, superati il Po e il Ticino e liberate Voghera e Pavia, entra per prima a Milano il 27 aprile 1945. Nel maggio del 1945 Tino Casali rappresenta le formazioni dell'Oltrepò nella Associazione Nazionale Partigiani d'Italia estesasi anche nell'Italia settentrionale finalmente liberata dai nazifascisti.

Nel maggio del 1969, ancora prima, quindi, della strage neofascista di piazza Fontana, Tino Casali è stato tra i promotori del Comitato Permanente Antifascista contro il terrorismo per la Difesa dell'Ordine Repubblicano, punto di riferimento qualificato e riconosciuto dalle diverse componenti politiche, sociali e civili milanesi negli anni della strategia della tensione e del terrorismo. Il suo instancabile impegno era volto a proiettare l'ANPI al di fuori delle cinque stanze di via Mascagni, storica sede dell'ANPI, per stabilire un prezioso rapporto con le altre Associazioni Partigiane, con la Comunità Ebraica di Milano, con le istituzioni, con le forze politiche e sindacali che facevano parte del Comitato Permanente Antifascista, con il presidio Militare di Milano e i rappresentati delle forze Armate.

Grazie alla sua preziosa e continuativa iniziativa è stato risistemato il 24 aprile 1997 il Campo della Gloria che accoglie i Combattenti per la Libertà, i militari, i deportati per motivi politici o a seguito della persecuzione antisemita e i lavoratori milanesi arrestati e tradotti nei lager nazisti per aver partecipato agli scioperi del marzo 1944.

Casali è stato per me, come per tantissimi attivisti e iscritti all'ANPI punto indispensabile di riferimento e di crescita politica. Grazie Tino per tutto quello che hai fatto per noi.

Roberto Cenati - Presidente Anpi Provinciale di Milano

 

  29.10.18 20:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Attività in Lombardia, Comunicati, Comitati Provinciali, Sezioni, Novità, Memoria, Testimonianze, Anniversari, Ricorrenze, Cultura
Novembre 2018
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: Free blog engine