Testata  

LA REPUBBLICA DI SALÒ E LA PERSECUZIONE ANTIEBRAICA

LA REPUBBLICA DI SALÒ E LA PERSECUZIONE ANTIEBRAICA

30 novembre 1943: la Repubblica di Salò si fa direttamente carico della persecuzione antiebraica

All'articolo 7 della Carta di Verona approvata il 14 novembre 1943, dal primo congresso del Partito fascista repubblicano, si leggeva:
“Gli appartenenti alla razza ebraica sono stranieri. Durante questa guerra appartengono a nazionalità nemica”.
La Repubblica di Salò dava così seguito, con un drastico e criminale affondo, alle leggi antiebraiche del 1938, che privarono gli ebrei italiani dei diritti civili, per la sola colpa di essere nati.

A distanza di pochi giorni, il 30 novembre 1943, venne emanato l'ordine di polizia n. 5, con cui si diede vita, da parte della autorità italiane, alla caccia ad ebrei italiani e stranieri, previa confisca di tutti i loro beni.

L'8 novembre del 1943, ricorda Francesca Costantini nel libro I luoghi della memoria ebraica di Milano, la Sinagoga di via Guastalla quasi interamente distrutta dai bombardamenti dell'agosto del 1943 che colpirono Milano, fu oggetto di un'irruzione delle SS, comandate da Otto Koch, addetto, all'Albergo Regina, alla “questione ebraica”, efferato nell'eseguire i rastrellamenti, gli espropri, e nel torturare coloro che venivano arrestati.
Le SS irruppero nell'ufficio del rabbino e arrestarono una quindicina di persone che vennero condotte a San Vittore, dove furono interrogate e picchiate duramente.
Araw Lazar, un ebreo bulgaro, fu ucciso con un colpo di pistola mentre tentava di fuggire.
La Sinagoga fu saccheggiata dalle SS che speravano di trovarvi un tesoro nascosto; furono portati via cassoni contenenti gli arredi sacri, le argenterie e i tappeti che erano stati nascosti nelle cantine.

Tra il 1943 e il 1945 la Shoah colpì duramente la comunità ebraica di Milano. Il nazifascismo passò dalla privazione dei diritti alla persecuzione delle vite.

  30.11.18 21:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Attività in Lombardia, Commenti e dibattiti, Comunicati, Comitati Provinciali, Novità, Memoria, Anniversari, Cultura, Documenti
Maggio 2019
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: Free blog engine