Testata  

IL PARTIGIANO ANGELO VILLA “ANGELINO” CI HA LASCIATO

IL PARTIGIANO ANGELO VILLA “ANGELINO” CI HA LASCIATO

Esprimo a nome dell'Anpi Provinciale di Milano profondo cordoglio per la scomparsa del partigiano ANGELO VILLA, classe 1924, nome di battaglia Angelino. 
Durante la guerra Angelo lavorava alla Breda. 
Nel maggio del 1943 arriva la chiamata alle armi. 
Ma dopo l'8 settembre 1943, mentre è in attesa di partire per la Croazia, si dà alla clandestinità nella campagne di Paderno Dugnano e inizia la sua avventura partigiana con la Brigata San Giusto di Lambrate.
Nel novembre del 1944 Angelo riesce a rientrare come operaio alla Breda.. Aderisce alla 167a Brigata Garibaldi, impegnata in pericolosissime operazioni di sabotaggio alla produzione bellica.
Nel dopoguerra Angelino si impegna instancabilmente nella difesa e nell'affermazione dei diritti dei lavoratori, dei principi sanciti dalla Costituzione repubblicana, mettendo sempre in risalto un infaticabile impegno antifascista. Da sempre militante nell'ANPI, Angelo era attualmente Presidente Onorario della Sezione Anpi di Paderno Dugnano.
Lo ricorderemo sempre con riconoscenza, commozione ed affetto.
Ai familiari, agli amici, alla Sezione Anpi di Paderno Dugnano, un affettuoso abbraccio.

L'ultimo saluto avverrà lunedì 31 dicembre 2018 h. 10,30 presso la Casa Funeraria Luce Via Torricelli 1 Nova Milanese.

Roberto Cenati – Presidente Anpi Provinciale di Milano 

 

  01.01.19 20:30:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Attività in Lombardia, Comunicati, Antifascismo, Resistenza, Comitati Provinciali, Sezioni, Novità, Memoria, Testimonianze, Lavoro, Commemorazioni, Cultura
Gennaio 2019
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: Free blog engine