Testata  

GIORNATA DELLA MEMORIA DELLA SHOAH

Come ogni anno a Sedriano e a Vittuone l' Anpi sezione Carlo Chiappa organizza col patrocinio dei due Comuni la celebrazione della Giornata della memoria della Shoah (a Vittuone vi è la collaborazione delle associazioni Binario 8, Fondazione Baglio , Spi CGIL e Legambiente.

Mostra "Storia di deportazione e Resistenza (dedicata alla tragedia della Shoah):

A Vittuone (info 339 251 6315) è stata allestita presso la Scuola Media Enrico Fermi via Piave n. 27 e dal 21 gennaio al 24 gennaio sarà visitata (con i volontari di Anpi a far da Ciceroni) dai ragazzi della Scuola Media e da tre classi delle scuole elementari.

Sempre a Vittuone sabato 1° febbraio ore 21 presso la Sala Consiliare Comunale jn Piazza Italia , ingresso libero , Anpi in collaborazione con altre associazioni locali organizza una serata sul tema . L'associazione Accademia Viscontea presenta il Concerto multimediale "La sonata di Auschwitz". Musicista e relatore sarà Maurizio Padovan, violinista, storico della Musica e della danza e ricercatore.

A Sedriano (info 347 9782591) invece la stessa Mostra sarà allestita in Sala Comunale "Mario Costa" in Piazza del Seminatore , dove Domenica 26 gennaio ore 10 sarà presentata ai cittadini e alle associazioni locali con una riflessione collettiva sul significato odierno della Celebrazione della Giornata della Memoria. Sempre a Sedriano dal 27 gennaio al 31 gennaio la Mostra sarà visitata (ore 8.30/13.30) dalle scolaresche della terza media e delle quinte elementari di Sedriano e Roveda.

 

La Testimonianza di Liliana Segre .
Tutte le visite delle scolaresche termineranno con la proiezione per i ragazzi di un breve video con le testimonianze di Liliana Segre. Di religione ebraica a soli 8 anni fu espulsa dalla scuola pubblica a Milano in seguito alla entrata in vigore delle leggi razziali fasciste. A 13 anni nel 1943 cercò di fuggire col padre in Svizzera . Furono respinti portati a San Vittore e caricati sul famigerato treno che dal Binario 21 della stazione Centrale portava ad Auschwitz. Liliana non rivide più suo padre e a soli 14 anni fu liberata in seguito all'arrivo dei soldati dell' Armata Rossa e nel 1945 poté tornare a Milano. Così ha detto della sua esperienza: "Sono stata una bambina espulsa dalla Scuola ,sono stata una clandestina coi documenti falsi, sono stata una richiedente asilo respinta dalla Svizzera. Sono stata carcerata, ho conosciuto la deportazione e sono stata una operaia schiava. Poi ho conosciuto di nuovo la libertà. Ed ora sono una testimone che parla ai giovani, che sono la speranza del nostro futuro. La Memoria rende liberi.. oggi sul web i cinguetti contro gli ebrei, le donne, i mussulmani e gli immigrati sono in crescita esponenziale, e non possiamo liquidare questa mappa dell'odio pensando che la società civile ha gli anticorpi per limitare i danni. A cominciare dalla Scuola dobbiamo reprimere tutti insieme ogni deriva che possa trasformare il web in bacino di cultura della intolleranza generale.

OGNI GIORNO E' IL GIORNO DELLA MEMORIA e SOLO LA MEMORIA RENDE LIBERI DAL PREGIUDIZIO"

 

  27.01.20 10:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Attività in Lombardia, Commenti e dibattiti, Iniziative, Sezioni, Novità, Memoria, 27 Gennaio / Giornata della Memoria, Ricorrenze, Cultura, Mostre
Aprile 2020
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: Blog software