Testata  

PORTA UN FIORE AL PARTIGIANO

La Sezione Riboldi-Mattavelli Cernusco sul Naviglio per riaffermare il proprio dissenso, oggi chiediamo a tutti i cittadini di deporre un fiore al cippo in largo Riboldi-Mattavelli, lungo viale Assunta, dal 2 al 7 novembre, per ricordare coloro che combatterono per riconquistare la libertà e la democrazia per tutti. Un fiore al partigiano, nel luogo dove caddero nell’aprile 1945 i giovanissimi Cesare Riboldi e Luigi Mattavelli.

Aderiscono: Sezioni ANPI Adda Martesana, LUD Libera Università delle Donne, UDI Donnedioggi Cernusco e Martesana, Camera del Lavoro CGIL zona est, Bottega Altromercato, Coloresperanza, CAS Inzago, Cachoeira de Pedras, Cernusco in Comune, ARCI Area Carugate, Bloom di Mezzago, PD, PRC Cernusco, Giovani Democratici Adda Martesana, Vaprio in Movimento, Vivere Cernusco, _____

 

NO all'apertura libreria Altaforte

Apprendiamo con preoccupazione della prossima apertura a Cernusco sul Naviglio di una libreria Altaforte, casa editrice che pubblica volumi elogiativi del fascismo oltreché la rivista Primato nazionale, vicina a CasaPound e denigratrice della Resistenza.

Ventilando questa possibilità, nel 2019 organizzammo un'iniziativa, Libreria 'Bella Ciao', "una libreria senza muri, con un solo confine invalicabile: la nostra Costituzione, con tante lingue e una sola parola: umanità". All'iniziativa aderirono molte associazioni locali e della Martesana e tanti singoli cittadini, per affermare che per noi la cultura è uno strumento di formazione responsabile e civile, di apertura al mondo, la cultura è l'antidoto più efficace contro la paura del diverso, è un luogo di libertà attraverso cui sviluppiamo la capacità critica di scegliere e la capacità di leggere la storia e i nostri tempi. Ecco perché ci opponiamo alle librerie che erigono muri e pubblicano testi revisionisti e in aperto contrasto con i principi della nostra Costituzione antifascista.

Certamente come antifascisti crediamo nella libertà d'espressione, che però non significa che ogni espressione equivalga a un'altra: non ci può essere cittadinanza civile e culturale per chi inneggia, più o meno velatamente, al nazifascismo, non ci può essere cittadinanza civile e culturale per chi diffonde odio verso gli altri e fa della violenza la cifra della propria azione quotidiana, come dimostrano le numerose aggressioni e i pestaggi perpetrati dai gruppi neofascisti. La preoccupazione è che, oltre a veicolare messaggi d'odio, la libreria Altaforte possa diventare luogo di ritrovo di questi gruppi sul nostro territorio. Chiediamo quindi alle istituzioni preposte la necessaria vigilanza, impegnandoci da parte nostra a esercitare la massima attenzione pur in questa situazione così difficile e preoccupante.

Spesso si sono paragonati questi giorni a quelli della seconda guerra mondiale, guerra che fu la conseguenza del nazifascismo, una malattia che travolse le democrazie europee e si diffuse in altre parti del mondo perché non trovò anticorpi sufficienti a contrastarla. Ci fu poi il riscatto con la Resistenza, che seppe arginare quel male che si era diffuso. Oggi, con il passare degli anni, la memoria si è fatta flebile e gli anticorpi indeboliti: il rischio è che quella malattia si ripresenti magari sotto altre forme meno aggressive, ma altrettanto pericolose. Gli unici antidoti sono la memoria e l'attuazione della Costituzione. Per questo chiediamo a tutti i cittadini e a coloro che si recheranno nei primi giorni di novembre a ricordare i loro cari defunti, di conservare un fiore e deporlo al cippo in Largo Riboldi-Mattavelli per ricordare coloro che, anche a rischio della vita, si batterono per riconquistare la libertà e la democrazia per tutti, anche per coloro che vorrebbero soffocarla.

 

Giovanna Perego, presidente ANPI Cernusco

Roberto Cenati, presidente ANPI provinciale Milano

  07.11.20 12:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Attività in Lombardia, Commenti e dibattiti, Iniziative, Antifascismo, Resistenza, Comitati Provinciali, Libri, Sezioni, Novità, Memoria, Neofascismo, Cultura
Dicembre 2020
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: Blog software