Testata  

GIUSEPPE MASCHERPA, ISPETTORE ANTINCENDI DEI VIGILI DEL FUOCO DI MILANO, CI HA LASCIATO

GIUSEPPE MASCHERPA, ISPETTORE ANTINCENDI DEI VIGILI DEL FUOCO DI MILANO, CI HA LASCIATO

Ci ha lasciato oggi Giuseppe Mascherpa, Ispettore antincendi dei Vigili del Fuoco di Milano.

Mascherpa che ha partecipato a numerose operazioni di soccorso in occasione dei terremoti in Friuli, nell'Irpinia, nelle Marche, in Abruzzo, ha scritto, con il patrocinio dell'Anpi Provinciale di Milano, per il 70° anniversario della Liberazione, il libro “Sulle tracce di Pericle” dedicato al contributo dei Pompieri milanesi alla Resistenza. Nel libro, frutto di una puntuale ricerca svolta da Mascherpa, viene descritto il ruolo dei pompieri milanesi, della loro partecipazione alla battaglia del Monte San Martino del 13-15 novembre 1943, del loro contributo a Milano come informatori degli Alleati, dell'attività di assistenza prestata ai prigionieri alleati evasi dai campi di internamento italiani dopo l'8 settembre 1943, del sabotaggio organizzato nel 1944 alla Franco Tosi di Legnano per impedire il trasferimento dei macchinari in Germania. Ho voluto ricordare così Giuseppe Mascherpa e la felicità con la quale partecipò, nella ricorrenza del 70° anniversario della Liberazione, alla cerimonia in Prefettura, promossa dall'Anpi Provinciale di Milano e dall'allora Prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca, volta a ricostruire il contributo dei Vigili del Fuoco contro il nazifascismo e la loro straordinaria opera di soccorso prestata alla nostra città durante i bombardamenti della Seconda guerra mondiale. Per questa disinteressata loro azione ai Pompieri è stata conferita la Medaglia d'argento al Valor civile.

Alla moglie, ai familiari esprimiamo la commossa vicinanza dell'Anpi Provinciale di Milano
 

Roberto Cenati - Presidente Anpi Provinciale di Milano

 

Il riconoscimento dell'opera svolta dai Pompieri di Milano  

La città, dopo i terribili bombardamenti dell'agosto '43, era un cumolo di macerie. Anche la maggior parte delle caserme del corpo aveva subito ingenti danni (otto delle nove sedi cittadine), tra queste la centrale di via Ansperto subì danni gravissimi e il distaccamento di viale Regina Margherita, colpito da una bomba dirompente, venne totalmente distrutto; rimasero uccisi il brigadiere Domenico Fassi (capo distaccamento) e il vigile Giosuè Pirola (1) (telefonista), queste furono le uniche vittime poiché tutti gli altri uomini stavano operando nel corso del bombardamento.

Nove furono i morti e circa duecento i pompieri feriti nelle dure operazioni di soccorso, soccorso che non venne mai a mancare neppure nei momenti di totale sbandamento del tessuto civile. Molte le gesta di coraggio, abnegazione, altruismo; tante situazioni incontrollabili, tante da essere norma, tante da non valere la pena di essere annotate, ma che trovarono tutte il loro riconoscimento nella Medaglia d'Oro al Valor Civile conferita al 52° Corpo dei Vigili del Fuoco di Milano con la seguente motivazione:

"in occasione di numerose incursioni aeree susseguitesi, nel corso del recente conflitto, su quella città, il 52° Corpo dei Vigili del Fuoco, confermando le sue valorose tradizioni, accorreva nelle zone colpite e, affrontando rischi gravissimi mercé l'ardimento e la perizia dei suoi componenti, alcuni dei quali perdevano la vita nell'adempimento del proprio dovere, si prodigavano incessantemente nelle operazioni di salvataggio, di soccorso ai feriti e di spegnimento degli incendi. Dava, così, ammirevole prova di esemplare coraggio, di audacia e sprezzo del pericolo"

(1) Vigili del fuoco, anno V, n°5, marzo 1943-XXI

http://lombardia.anpi.it/lombardia.php?p=4417&more=1&c=1&tb=1&pb=1  

 

  27.10.20 12:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Attività in Lombardia, Commenti e dibattiti, Comunicati, Antifascismo, Resistenza, Comitati Provinciali, Resistenza, Novità, Memoria, Testimonianze, Commemorazioni, Cultura
Novembre 2021
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: Open-source blog