Testata  

GUGLIELMO EPIFANI CI HA LASCIATO

GUGLIELMO EPIFANI CI HA LASCIATO

Ci ha lasciato Guglielmo Epifani, già Segretario generale della Cgil per 8 anni dal 2002, dopo l’addio di Cofferati e, per un breve periodo, segretario del Partito democratico, per poi passare a Liberi e Uguali di cui era attualmente parlamentare.

Fu Epifani nel 2002 ad annunciare al congresso della Cgil la decisione che portò poi ai 3 milioni di lavoratori in piazza contro la revisione dell’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, voluta dal governo Berlusconi, la più grande manifestazione di sempre che si tenne al Circo Massimo, a Roma. Ricordo ancora la grande manifestazione di 50.000 persone per la difesa e l’applicazione della Costituzione repubblicana, svoltasi a Milano il 2 giugno 2010, promossa dall’Anpi provinciale di Milano, di cui era Presidente Carlo Smuraglia e dalla Camera del Lavoro, di cui era Segretario generale Onorio Rosati, con i comizi conclusivi di Raimondo Ricci e di Guglielmo Epifani. Furono fra l’altro letti, dal palco, i primi 12 articoli della Carta Costituzionale. A me toccò l’articolo 11 che lessi con grande emozione.

Ai familiari va la nostra commossa e affettuosa vicinanza.

Roberto Cenati - Presidente Anpi provinciale di Milano

  

 

È morto Guglielmo Epifani. L’ex leader Cgil aveva 71 anni

È stato segretario generale della Cgil dal 2002 al 2010 e dall’11 maggio 2013 al 15 dicembre 2013 segretario del Partito Democratico

È morto a 71 anni l’ex leader della Cgil e ex segretario del Pd Guglielmo Epifani. Secondo quanto trapela, Epifani era stato colpito circa una settimana fa da un’embolia polmonare, dalla quale sembrava essere in ripresa. Ma il suo quadro clinico si è aggravato, fino a provocarne il decesso.

Primo socialista alla guida della Cgil

Primo socialista a guidare la Cgil, fu vice di Bruno Trentin e poi di Sergio Cofferati. Laureato in filosofia con una tesi su Anna Kuliscioff, ha svolto tutta la sua carriera nella Cgil prima di quella politica. Iniziò a lavorare nella casa editrice del sindacato, poi passò alla federazione dei poligrafici di cui ne assunse la guida. Nel 1990 entrò nella segreteria confederale e nel 2002, dopo l'addio di Cofferati, è diventato il segretario generale. Fu lui nel 2002 ad annunciare al congresso della Cgil la decisione che portò poi al milione di lavoratori in piazza contro la riforma dell'articolo 18 voluta dal governo Berlusconi.

Ex segretario del Pd

È stato segretario generale della CGIL dal 2002 al 2010 e dall’11 maggio 2013 al 15 dicembre 2013 segretario del Partito Democratico. Tuttavia nel 2017 ha abbandonato quello stesso partito di cui era stato segretario a causa dei disaccordi interni per la linea attuata dal suo successore, Matteo Renzi, aderendo ad Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista.

Il passaggio a Liberi e Uguali

Alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 è candidato nella lista Liberi e Uguali e viene rieletto alla Camera dei Deputati nella circoscrizione Sicilia 2, entrando a far parte della XVIII legislatura.

 

  07.06.21 18:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Commenti e dibattiti, Comunicati, Comitati Provinciali, Sezioni, Novità, Memoria, Testimonianze, Lavoro, Cultura
Dicembre 2022
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: b2evo