Testata  

25 APRILE, FESTA DELLA LIBERAZIONE DAL NAZIFASCISMO

25 APRILE, FESTA DELLA LIBERAZIONE DAL NAZIFASCISMO
25 APRILE, FESTA DELLA LIBERAZIONE DAL NAZIFASCISMO

APPELLO

Pace, solidarietà, antifascismo

Stiamo attraversando un periodo in cui la pace, bene prezioso conquistato dalla Resistenza italiana ed europea è messa seriamente in pericolo. I nazionalismi, all'origine della Prima e della Seconda guerra mondiale, si stanno ripresentando in modo particolarmente preoccupante. Assistiamo ad una gravissima escalation dei conflitti e della corsa al riarmo in tutto il mondo che pongono come prioritaria la costruzione di una pace stabile e duratura. Abbiamo fermamente condannato l’aggressione della Russia all’Ucraina, un atto di guerra che nega il principio dell'autodeterminazione dei popoli e fa precipitare l'Europa sull'orlo di un conflitto globale. L’invasione dell’Ucraina dimostra che il presidente russo Putin ha scelto di usare la forza delle armi per poter ridefinire l’architettura della sicurezza europea, a scapito del rispetto per la democrazia. La partecipazione più dolorosa è per le sofferenze del popolo ucraino, sottoposto a eccidi di civili inermi, costretto a lamentare perdite umane gravissime che colpiscono bambini, donne, anziani. L’Italia e l’Unione Europea devono svolgere un ruolo importante attraverso le armi della diplomazia per la cessazione delle ostilità e una soluzione pacifica del conflitto.

L'antisemitismo è vivo e vegeto in Europa e nel nostro stesso Paese. Non accadeva nulla di simile, con tale intensità e frequenza, dalla sconfitta del nazifascismo. Non è più tollerabile che si ripetano, con frequenza sempre più intensa, nel nostro Paese e in particolare a Milano, città Medaglia d'Oro della Resistenza, manifestazioni di movimenti neofascisti e neonazisti che, perseguendo la politica della paura e della discriminazione, diffondono il virus della violenza, dell'intolleranza e dell'odio. Le Istituzioni devono operare, con chiarezza e determinazione, perché lo Stato manifesti pienamente la sua natura antifascista in ogni sua articolazione, impegnandosi sul terreno della memoria e della conoscenza storica: si sciolgano per legge le organizzazioni neofasciste e neonaziste che si contrappongono ai principi sanciti dalla Costituzione repubblicana e alle leggi Scelba e Mancino. Occorre ribadire ancora una volta che i valori a cui ispirarsi sono quelli di una democrazia fondata sulla rappresentanza, sulla partecipazione, sul rispetto del diritto internazionale e della persona umana, sull'accoglienza, sull'affermazione piena della legalità e sul rifiuto della violenza. In Italia e in Europa servono politiche sociali efficaci in particolare per le donne e i giovani. Dobbiamo assumere l'impegno solenne a realizzare gli ideali per cui tanti sacrifici sono stati compiuti dai Combattenti Italiani ed Europei per la Libertà: è urgente costruire la speranza di un mondo migliore in cui non ci siano più guerre, fascismi, intolleranza, ma che sia finalmente unito nei valori della pace, della convivenza tra i popoli, dell’antifascismo, della solidarietà.

COMITATO PERMANENTE ANTIFASCISTA CONTRO IL TERRORISMO PER LA DIFESA DELL'ORDINE REPUBBLICANO

  

Programma 25 Aprile 2022

Giovedì 21 Aprile ore 10,00

Cerimonia al Campo della Gloria con deposizioni di corone a ricordo dei partigiani, dei militari italiani caduti nella Guerra di Liberazione, dei cittadini milanesi deportati nei lager nazisti a seguito della opposizione al regime nazifascista e della persecuzione antisemita. Interventi istituzionali e di alcune scuole milanesi.

 

Lunedì 25 aprile mattina

Deposizione di corone alle lapidi e monumenti che ricordano i Caduti per la Libertà:

  • ore 9,00 Cimitero inglese di Trenno – via Cascina Bellaria;
  • ore 9,15 Piazza Tricolore, Monumento alla Guardia di Finanza;
  • ore 9,30 Palazzo Isimbardi, Lapide che ricorda i Caduti in guerra;
  • ore 9,45 Palazzo Marino, Lapide riproducente la motivazione della Medaglia d'Oro al Valor Militare alla città di Milano;
  • ore 10,00 – Piazza Mercanti – Monumento alla Resistenza:
  • ore 10,30 Piazza S. Ambrogio, Sacrario dei Caduti di tutte le guerre;
  • ore 11,00 Piazzale Loreto, omaggio ai Quindici Martiri;

 

Lunedì 25 aprile pomeriggio - piazza Duomo

MANIFESTAZIONE CENTRALE

Concentramento dei partecipanti al corteo lungo corso Venezia a partire dalle ore 14,00.
Il corteo raggiungerà piazza Duomo percorrendo le vie del centro città.
Interverranno, a partire dalle ore 15,30:

  • Giuseppe Sala, sindaco di Milano;
  • Tetyana Bandelyuk, cittadina ucraina;
  • Dario Venegoni, Presidente nazionale Aned;
  • Maurizio Landini, Segretario generale CGIL;
  • Gianfranco Pagliarulo, Presidente nazionale ANPI;

Introduce e coordina Roberto Cenati – Presidente Comitato Permanente Antifascista

 

  25.04.22 12:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Attività in Lombardia, Commenti e dibattiti, Iniziative, 25 Aprile, Celebrazioni, Comitati Provinciali, Resistenza, Sezioni, Novità, Memoria, Anniversari, Cultura, Manifestazione
Dicembre 2022
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: b2