Testata  

MILANO: "SEMPRE LUI. PERCHÉ MUSSOLINI NON MUORE MAI"

MILANO: "SEMPRE LUI. PERCHÉ MUSSOLINI NON MUORE MAI"

 

GIOVEDÌ 23 GIUGNO 2022 ALLE ORE 18:00 presso la Casa della Memoria – Via Confalonieri 14 – Milano, presentazione del libro di:

SARA LUCARONI
"SEMPRE LUI. PERCHÉ MUSSOLINI NON MUORE MAI"
 Libreria Pienogiorno, 2022

 

L’Autrice ne discute con EMANUELE FIANO, SAVERIO FERRARI e ROBERTO CENATI

Modera la giornalista ILARIA ROBERTA SESANA

“Io non ho creato il fascismo. L’ho tratto dall’inconscio degli italiani” (Benito Mussolini). Perché, a settantasette anni dalla morte, Mussolini non muore? Un’inchiesta giornalistica basata su fatti storici e cronache attualissime, un’indagine sull’Italia di ieri e di oggi per comprendere fino in fondo la persistenza di un mito cucito addosso agli italiani perché in fondo a loro somiglia: quello di Mussolini. Un fenomeno che nasconde e disvela ragioni profonde con cui fare lucidamente i conti, tanto più ora che una guerra ha rioccupato l’Europa, che le accuse di opposti fascismi e nazismi rimbalzano ovunque, mentre la globalizzazione mostra derive e spalanca paure, e movimenti e gruppi prima marginali attaccano frontalmente organizzazioni e istituzioni o si mescolano a chi si candida a governarle. Perché Mussolini è diventato mainstream? Perché si tenta a più riprese di ripristinare da Nord a Sud la “toponomastica originaria”, ovvero quella fascista? Perché sui social anche chi è nato sul crinale del nuovo millennio occhieggia al Ventennio e ne condivide la retorica e i simboli? Quali sono i motivi di questa eterna fascinazione, di questo fantasma che invece di svanire pare prendere sempre corpo? Insomma, perché, settantasette anni dopo la Liberazione, di Mussolini non ci si vuole o non ci si può liberare? Sempre lui è un’indagine senza sconti, senza conformismi e senza partigianerie sulle ragioni di un’inossidabile presenza.

SARA LUCARONI giornalista professionista, ha firmato inchieste e reportage per SpecialeTG1, SkyTg24, La7, Rai3, L’Espresso, Avvenire. Esperta di Medio-Oriente. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il premio internazionale “Giornalisti del Mediterraneo” e il premio “Carlo Azeglio Ciampi - Schiena Dritta”. Nel settembre 2021, il suo libro Il buio sotto la divisa. Morti misteriose tra i servitori dello Stato, pubblicato da Round Robin Editrice, ha vinto il premio “Miglior opera prima” al concorso letterario Cultura sotto il vulcano del Festival Internazionale del libro e della cultura Etna Book di Catania.

EMANUELE FIANO, già consigliere comunale a Milano dal 1997 al 2006, è oggi membro della Presidenza del Gruppo PD alla Camera dei Deputati. Dal 1998 al 2001 è stato Presidente della Comunità Ebraica Milanese. In Parlamento, si è occupato tra l’altro di temi inerenti la sicurezza, l’integrazione e la lotta alla di-discriminazione. Nel 2017 è stato promotore di un disegno di legge sull’apologia del fascismo. Figlio di Nedo Fiano, testimone della Shoah sopravvissuto ad Auschwitz, scomparso nel 2020, a lui ha dedicato la sua ultima pubblicazione: Il profumo di mio padre (Piemme 2021).

SAVERIO FERRARI è nato e vive a Milano. Da anni studia il fenomeno delle destre radicali e si occupa di ricerche relative agli anni della “strategia della tensione”. Dal 1999 dirige l’Osservatorio democratico sulle nuove destre. Collabora con il Manifesto e L’antifascista, il periodico dell’ANPPIA (Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti).

ROBERTO CENATI, Presidente ANPI Milano e Provincia.

  23.06.22 16:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Attività in Lombardia, Commenti e dibattiti, Iniziative, Comitati Provinciali, Libri, Sezioni, Novità, Memoria, Fascismo, Cultura
Giugno 2022
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: Free CMS