Testata  

VIRGINIO ROGNONI È MORTO

VIRGINIO ROGNONI È MORTO

Ci ha lasciato #VirginioRognoni, antifascista fin da giovanissimo, più volte Parlamentare e Ministro, fedele per tutta la vita ai valori della #Resistenza e della Costituzione.

Non abbiamo dimenticato ciò che disse dal palco di Milano il 25 aprile 2006: «Non dobbiamo consentire che si svilisca sottilmente il ruolo della guerra partigiana attraverso la inaccettabile parificazione del soldato di Salò con il partigiano della montagna»; e sulla #Costituzione aggiunse: «Ha garantito e garantisce la democrazia italiana».

Salutiamo in lui un padre della #Repubblica

ANPI

 

 

 

E' morto questa notte, nella sua casa di Pavia, Virginio Rognoni, uno dei politici italiani più conosciuti della seconda metà del Novecento. 

Rognoni, che aveva compiuto 98 anni lo scorso 5 agosto, si è spento nel sonno.

 


Docente alla facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Pavia, è stato un personaggio di primo piano della Dc.

Dopo le dimissioni di Francesco Cossiga da ministro dell’Interno a seguito dell’assassinio di Aldo Moro, fu nominato al suo posto, restando in carica dal 1978 al 1983. In qualità di ministro ha affrontato i difficili anni della lotta armata e della violenza terrorista (i cosiddetti anni di piombo). Sotto il suo dicastero si contavano più di 200 organizzazioni terroristiche attive in Italia e nel 1979 si registrò la cifra record di 659 attentati. Fu inoltre promotore insieme a Pio La Torre della legge 13 settembre 1982, n. 646, nota infatti con il nome di entrambi. Tra le sue riforme più significative vi è la smilitarizzazione della Polizia di Stato, attuata nel 1981.

 

Finita la sua esperienza di ministro divenne presidente del gruppo parlamentare della Democrazia Cristiana alla Camera. Fu quindi nominato ministro di grazia e giustizia nel secondo governo Craxi e nel sesto governo Fanfani (dal 17 aprile 1987 al 29 luglio 1987) e ministro della difesa nel sesto e settimo governo Andreotti (dal 26 luglio 1990 al 28 giugno 1992).

 

"Apprendo la notizia della scomparsa di Virginio Rognoni, protagonista sempre in positivo di tante stagioni della vita istituzionale del nostro Paese. Un grande amico e un punto di riferimento. Un abbraccio affettuoso alla sua famiglia". Lo scrive su Twitter il segretario del Pd, Enrico Letta.

 

  20.09.22 12:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Comunicati, Antifascismo, Resistenza, Novità, Memoria, Testimonianze, Commemorazioni, Cultura
Ottobre 2022
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: CMS software