Testata  

STERILIZZARE I ROM “PROPOSTA DEL GOVERNO SLOVACCO”

Dal sito ANPI Voghera: http://lombardia.anpi.it/voghera/notizie.htm

Polemiche per la proposta del governo slovacco di far sterilizzare le donne Rom perché troppo prolifiche. Le associazioni per i diritti umani denunciano che il progetto di legge per il sostegno alle fasce più povere, maschererebbe il tentativo di frenare la crescita di questa minoranza. L’articolo è stato pubblicato il 20 Agosto 2011 sul sito web “www.net1news.org - Informazione libera".

Pensavamo (o meglio: credevano di averci illuso) che la follia nazista si fosse conclusa con la morte di Adolf Hitler e il Processo di Norimberga. E invece la persecuzione razziale di stato ha mietuto vittime nei vicini Balcani e continua a mieterne anche nella civile Europa democratica.
L’ultimo scempio, vergogna per il genere umano, arriva dalla Slovacchia, dove il partito di destra ultra conservatore “Libertà e solidarietà” (“Libertà” è una parola presente in altri partiti di idee autoritarie, non solo slovacchi) ha lanciato la proposta**, presentata con una bella veste e parole delicate, per cui si propone alle coppie che non possono permettersi di avere troppi figli per ragioni economiche, la sterilizzazione gratuita.
L’insidia di questa proposta consiste nel fatto che formalmente è rivolta “ai poveri”. Infatti nell’idea di base, astutamente non si menzionano i Rom: tutte le proposte liberticide e assassine iniziano con una bella forma che suscita l’ammirazione di tutti, come si può vedere leggendo le primissime pagine del Mein Kampf di Hitler. Ma è noto che in Slovacchia povero è quasi sinonimo di Rom, essendo questi ultimi la fetta più indigente della popolazione, e di conseguenza i sospetti fondati di un programma di sterminio lucidamente programmato si stanno rapidamente diffondendo.

«Se si guarda ai criteri del programma possiamo concludere che queste proposte sono indirizzate specie verso i rom», dice la sociologa Elena Kriglerova Gallova.
Di tutta risposta, su alcuni social network si legge: «Che importa, sono una razza infetta».
Già nel 2006 è stato denunciato un tentativo di elimiare i Rom in tale maniera nella confinante Repubblica Ceca. Questa bella Europa voluta dalla banche che ora langue sotto i colpi della grande crisi, sta derivando verso un periodo oscuro, di paure e di incertezze, in cui la violenza e gli spettri della guerra si rifanno vivi con il loro carico di terrore e di morte.

Non è l’unico paese, la Slovacchia, in cui i Rom sono visti come una cancrena, ma non sono i Rom gli unici che sono oggi oggetto di tentazioni di genocidio per sterilizzazione e non solo: in Uzbekistan nel 2005 si scoprì che, anche sotto la coperta di silenzio dell’Occidente perbenista e ipocritamente pacifista, la sterilizzazione forzata tramite isterectomia era una pratica diffusa.
E non solo in Uzbekistan: accade alle donne tibetane per mano del regime di Pechino e, al di là della sterilizzazione, sempre più in alto nella scala dell’orrore, è quasi certo il tentativo russo-putiniano di avvelenare i bambini ceceni nelle scuole facendo passare la malattia come un disturbo mentale. Non abbiamo mai reagito, e ora l’inferno bussa alle nostre porte.

Articolo pubblicato sul sito web “Informazione libera net1news ” in data 20 Agosto 2011

**Si apprende, dal sito di “Peacereporter", che per paura di uno scandalo internazionale, l’esecutivo slovacco potrebbe tornare sui propri passi.
Jan Krempasky, giornalista del quotidiano Sme, ha riportato che «la coalizione di governo è ora divisa sull’argomento. I cristiano democratici sono contro, i liberali a favore».

La comunità Rom in Slovacchia rappresenta circa il 10 per cento della popolazione.

  10.09.11 10:00:00 , a cura di Lombardia (contattaci), categorie: Sezioni, Novità, Memoria, Cultura, Costituzione e Diritti, Libertà
Novembre 2021
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 << <   > >>

L'ANPI Regionale

L'ANPI Regionale della Lombardia ha sede a Milano in via Federico Confalonieri, 14 (MM2 Verde - Gioia o Garibaldi) - (MM5 Lilla - Isola), tel. 0276020620, 0276023372 / 73 (maggiori informazioni)

ANPI Lombardia su Facebook

Cerca tra le pagine della Lombardia

Credits: Open-source blog